Pneumobase.it
OncoPneumologia
Tumore polmone
Esmr

L’asma con insorgenza nella prima fase dell’età adulta ha origine nella prima infanzia


L’incidenza di asma aumenta durante la prima fase dell’età adulta.

Ricercatori dell’University of Arizona a Tucson negli Stati Uniti, si sono posti l’obiettivo di esaminare i fattori che nella prima parte della vita fossero correlati all’asma, diagnosticata nei giovani adulti.

Un totale di 1.246 neonati sani sono stati arruolati nel Tucson Children’s Respiratory Study.

A 22 anni, i dati di follow up erano disponibili per 849 soggetti.

L’incidenza media di asma all’età di 16-22 anni era di 12,6 per 1000 persone-anno.

Il 27% dei 181 casi di asma attiva a 22 anni erano di nuova diagnosi e nella maggioranza dei casi ( 71% ) riguardava le donne.

L’età alla diagnosi era linearmente associata al rapporto tra FEV1 e FVC all’età di 22 anni.

I fattori associati, in modo indipendente, con l’asma cronica a 22 anni comprendevano: insorgenza a 6 anni ( OR=7.4 ) e sibili persistenti ( OR=14 ) nella prima parte della vita, sensibilizzazione a Alternaria alternata ( OR=3.6 ), ridotta funzionalità respiratoria all’età di 6 anni ( OR=2.1 ) e iperesponsività bronchiale a 6 anni ( OR=4.5 ).

E’ stato riscontrato che l’iperesponsività bronchiale ( OR=6.9 ), la ridotta funzionalità respiratoria a 6 anni ( OR=2.8 ), e i sibili ad esordio tardivo ( OR=4.6 ) e persistenti ( OR=4.0 ) erano in grado di predire l’asma di nuova diagnosi all’età di 22 anni. ( Xagena2008 )

Stern DA et al, Lancet 2008; 372: 1058-1064 Pneumo2008


Indietro