Pneumobase.it
Esmr
Tumore polmone
OncoPneumologia

I glucocorticoidi per via inalatoria più efficaci dei farmaci antileucotrienici nel trattamento del asma lieve-moderata


E’ stata compiuta una revisione di 13 studi clinici ( 12 con pazienti adulti ed 1 con pazienti in età pediatrica ) confrontando la sicurezza e l’efficacia dei glucocorticoidi per via inalatoria ed i farmaci anti-leucotrienici, in monoterapia nei pazienti con asma , lieve-moderata.

I pazienti trattati con gli antagonisti del recettore dei leucotrieni avevano una probabilità del 60% maggiore di andare incontro ad esacerbazioni con necessità di assumere glucocorticoidi sistemici ( rischio relativo: 1,6%; CI= 1,2-2,2; NNT 27 ).

I glucocorticoidi per via inalatoria hanno prodotto un miglioramento maggiore di 130 ml (80-170 ml) del FEV1 (volume espiratorio massimo in 1 secondo) e maggiore di 19 l/min (14-24) del PEFR al mattino (valore di flusso di picco espiratorio).
Non ci sono state differenze tra i due gruppi per quanto ha riguardato gli effetti collaterali.
Il rischio di sospensione del trattamento a causa dello scarso controllo dell’asma è stato 2,5 volte maggiore nei pazienti trattati con gli antagonisti del recettore dei leucotrieni.

Questa revisione dimostra che i glucocorticoidi per via inalatoria ai dosaggi equivalenti a 400 microg /die di Beclometasone sono più efficaci dei farmaci antileucotrienici nel trattamento dei pazienti con asma lieve-moderata. ( Xagena 2003 )

Ducharme F M , BMJ 2003; 326:621


Indietro