Pneumobase.it
Esmr
OncoPneumologia
Tumore polmone

Asma e successivo sviluppo di BPCO


Per diversi anni, l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) sono state considerate due entità distinte.

Tuttavia, nonostante le differenti caratteristiche al momento della diagnosi ed i diversi fattori di rischio, le due malattie nel tempo possono sviluppare caratteristiche quasi simili.

Uno studio osservazionale prospettico compiuto da Ricercatori dell’Arizona Respiratory Center dell’Arizona University a Tucson, hanno valutato l’associazione tra asma ed il successivo sviluppo di BPCO in una coorte di 3.099 persone adulte.

Nel corso di 20 anni, i partecipanti sono stati sottoposti a misurazioni della funzione respiratoria mediante spirometria e a questionari.

I soggetti con asma in forma attiva ( n = 192 ) presentavano, in modo significativo, un più alto hazard ratio ( HR ) rispetto ai pazienti con forma non attiva ( n = 156 ) o ai non asmatici ( n = 2751 ) riguardo allo sviluppo di BPCO.

Gli asmatici con forma attiva della malattia avevano un rischio 10 volte maggiore di presentare i sintomi della bronchite cronica, ed un rischio 17 volte maggiore di diagnosi di enfisema , ed un rischio di sviluppare BPCO 12,5 volte più alto rispetto ai non asmatici.

In base a questa ricerca l’asma sembra essere associata in modo significativo ad un aumentato rischio di bronchite cronica, enfisema e broncopneumopatia cronica ostruttiva.( Xagena2004 )


Silva GE et al, Chest 2004; 126: 59-65


Pneumo2004


Indietro