Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Tumore polmone
OncoPneumologia
Ers

Lo yoga non può essere considerato un intervento di routine per i pazienti affetti da asma


Sebbene lo yoga sia spesso utilizzato dai pazienti con asma, la sua efficacia nell'alleviare i sintomi dell'asma rimane non ben definita.

Sono stati esaminati i dati disponibili sull'efficacia e sulla sicurezza dello yoga per alleviare l'asma.

Quattordici studi randomizzati e controllati con 824 pazienti sono stati inclusi nell’analisi.

Evidenza di effetti dello yoga rispetto alla terapia convenzionale è stata riscontrata per il controllo dell'asma ( risk ratio, RR=10.64; P=0.006 ), sintomi di asma ( differenze medie standardizzate, SMD: -0.37; P inferiore a 0.001 ), qualità di vita ( SMD=0.86; p inferiore a 0.001 ), picco di flusso espiratorio ( SMD=0.49; p inferiore a 0.001 ), e rapporto di volume espiratorio forzato in 1 secondo e capacità vitale forzata ( SMD=0.50; p inferiore a 0.001 ).

Evidenza di effetti dello yoga rispetto agli interventi psicologici è stata trovata per la qualità di vita ( SMD=0.61; P=0.002 ) e per il picco di flusso espiratorio ( SMD=2.87; P=0.04 ).

Nessuna evidenza di effetti dello yoga rispetto a yoga simulata o esercizi di respirazione è stata evidenziata.

Lo yoga non è stato associato a gravi eventi avversi.

In conclusione, lo yoga non può essere considerato un intervento di routine per i pazienti asmatici. Può essere considerato un intervento accessorio o un’alternativa agli esercizi di respirazione per i pazienti asmatici interessati a interventi complementari. ( Xagena2014 )

Cramer H et al, Ann Allergy Asthma Immunol 2014; Published online ahead of print

Pneumo2014



Indietro