Tumore polmone
Esmr
OncoPneumologia

Associazione tra asma e rischio di apnea ostruttiva del sonno


L’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) è più comune tra i pazienti con asma; non si sa se l'asma sia associata allo sviluppo di apnea ostruttiva del sonno.
E’ stato esaminato il potenziale rapporto tra asma e apnea ostruttiva del sonno incidente mediante uno studio prospettico epidemiologico basato sulla popolazione ( Wisconsin Sleep Cohort Study ) a partire dal 1988.

I partecipanti adulti sono stati reclutati da un campione casuale di dipendenti statali del Wisconsin per sottoporsi a studi di polisonnografia notturna a intervalli di 4 anni.

L’asma e le informazioni covariate sono state valutate durante gli studi polisonnografici a marzo 2013.
I partecipanti idonei sono stati identificati come privi di apnea ostruttiva del sonno ( indice apnea-ipopnea AHI minore di 5 eventi per ora e non-trattati ) in base a due studi di polisonnografia al basale.

Ci sono stati 1.105 intervalli di follow-up di 4 anni forniti da 547 partecipanti ( 52% donne; media età al basale, 50 anni ). La presenza e la durata dell’asma diagnosticata dal medico sono state valutate mediante questionario auto-riferito.

Le principali misure di esito erano le associazioni tra presenza e durata dell’asma con l'incidenza a 4 anni di apnea ostruttiva del sonno ( indice AHI di 5 o più o il trattamento a pressione positiva delle vie aeree ) e apnea ostruttiva durante il sonno concomitante con abituale sonnolenza diurna.

22 degli 81 partecipanti ( 27% ) con asma hanno presentato apnea ostruttiva del sonno nel primo intervallo di follow-up di 4 anni rispetto a 75 partecipanti su 466 ( 16% ) senza asma.

Utilizzando tutti gli intervalli di 4 anni, i partecipanti con asma hanno sperimentato 45 casi di apnea ostruttiva nel sonno durante 167 intervalli di 4 anni ( 27% ), e i partecipanti senza asma hanno sperimentato 160 casi di apnea ostruttiva nel sonno incidente durante 938 intervalli di 4 anni ( 17% ); il corrispondente rischio relativo ( RR ) aggiustato è stato pari a 1.39, controllando per sesso, età, indice di massa corporea al basale e suo cambiamento, e altri fattori.

L'asma è stata anche associata con apnea ostruttiva nel sonno di nuova insorgenza con sonnolenza abituale ( RR=2.72, P=0.045 ).

La durata dell'asma è risultata correlata ad apnea ostruttiva nel sonno incidente ( RR=1.07 per 5 anni di incremento della durata dell'asma, P=0.01 ) e apnea ostruttiva nel sonno incidente con sonnolenza abituale ( RR=1.18, P=0.02 ).

In conclusione, l’asma è risultata associata a un aumentato rischio di nuova insorgenza di apnea ostruttiva nel sonno.
Sono necessari studi che indaghino i meccanismi alla base di questa associazione e il valore della valutazione periodica di apnea ostruttiva nel sonno nei pazienti con asma. ( Xagena2015 )

Teodorescu M et al, JAMA 2015;313:156-164

Pneumo2015



Indietro