Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
OncoPneumologia
Ers
Esmr

Ruolo di CXCL13 nell’asma: nuovo bersaglio terapeutico


Le cellule B svolgono un ruolo importante nell’asma allergica. Tuttavia, i meccanismi con cui vengono attivate queste cellule nelle vie aeree rimangono poco compresi.

È stato utilizzato un modello murino di infiammazione allergica indotta da ovoalbumina per studiare CXCL13 ed esaminare la concentrazione di questa chemochina nel liquido di lavaggio broncoalveolare ( BAL ) da soggetti di controllo asmatici e normali.

I topi ovoalbumina-stimolati hanno potenziato l’asse CXCL13/CXCR5, che è associato a diversi cambiamenti nelle vie respiratorie, compreso il reclutamento di cellule B e CD4+, lo sviluppo di tessuto linfoide bronchiale-associato, e l'infiammazione delle vie aeree.

Il trattamento di topi sensibilizzati con un anticorpo anti-CXCL13 ha ridotto il reclutamento delle cellule, la formazione di tessuto linfoide bronchiale-associato, e l'infiammazione delle vie aeree.

Le misurazioni di CXCL13 con test ELISA hanno mostrato che i livelli di questa citochina erano significativamente elevati nel liquido di lavaggio broncoalveolare di soggetti con asma rispetto ai soggetti di controllo ( media, 162 vs 31 pg/mL; P=0.005 ).

In conclusione, tutti insieme, questi risultati suggeriscono che CXCL13 è coinvolto nel processo infiammatorio allergico delle vie aeree, e studiando questa chemochina si può elaborare un nuovo approccio nei casi di asma. ( Xagena2012 )

Baay-Guzman GJ et al, Chest 2012; 141: 886-894

Pneumo2012



Indietro